L’Associazione

Ambito Territoriale di Caccia – FM – “Firmano Sibillini”

fagianoIn base alla Legge Regionale 5 gennaio 1995, n.7, in applicazione alla legge 11 febbraio 1992 n.157, l’Ambito Territoriale di Caccia (ATC) si costituisce come associazione a cui sono ammessi di diritto tutti i Cacciatori residenti nei comuni dell’A.T.C. stesso.
L’A.T.C. rappresenta la principale novità della Legge 157/92; infatti l’art.15 comma 1 della stessa, indica la ripartizione del territorio agrosilvo-pastorale da parte delle Regioni in Ambiti Tnritoriali di Caccia, possibilmente delimitati da confini naturali, nei quali è possibile praticare la caccia programmata ex art.10 comma 6 L.157/92.
È proprio attraverso questa legge che si realizza la volontà del legislatore di programmare l’attività venatoria in accordo con i principi di conservazione della fauna ed in un’ottica di armonizzazione di interessi di diverse categorie sociali. Gli organi direttivi degli Ambiti sono perciò caratterizzati da varie Associazioni: dalle Associazioni professionali agricole maggiormente rappresentative a livello nazionale, dalle Associazioni venatorie nazionali riconosciute, dalle Associazioni di protezione ambientale e dagli Enti locali.

L’Assemblea è formata da 80 membri, appartenenti alle Associazioni Venatorie riconosciute a livello Nazionale, alle Organizzazioni professionali agricole più rappresentative a livello locale e alle Associazioni Ambientaliste riconosciute.
I compiti principali dell’Assemblea sono l’approvazione dei bilanci annuali preventivi e consuntivi dell’ATC e l’elezione del Comitato di Gestione.
Il Comitato di Gestione è costituito da 11 componenti scelti tra le varie Associazioni Agricole, Ambientaliste e Venatorie e da tre rappresentanti degli Enti Locali (Provincia, Comunità Montana e Comune con il maggior territorio agro-silvo-pastorale, nella fattispecie il Comune di Fermo).
Le funzioni specifiche del Comitato di Gestione riguardano gli aspetti Amministrativi ed Organizzativi, nonché l’attività di gestione faunistica ed ambientale.
Il Presidente dell’ATC viene eletto dal Comitato di Gestione. La sua attività principale è quella di coordinamento e controllo delle iniziative e del personale dell’ATC. Ha il potere di convocare l’Assemblea ed il Comitato di Gestione.
È prevista infine la figura del Collegio dei revisori dei conti che è costituito da 3 membri effettivi scelti dall’assemblea più due membri supplenti: funzione di tale organo è ovviamente quello di controllo di tutta l’attività amministrativa e quindi della corrispondenza dei bilanci dell’ATC alle leggi vigenti.

Cognome e Nome
Qualifica
Associazione/Ente
Pasquali ToninoPRESIDENTEFEDERCACCIA
Tacchetti PrimoVICEPRESIDENTECOLDIRETTI
Biondi MarinoDELEGATOCOLDIRETTI
Corazza AndreaDELEGATOCOMUNITÀ MONTANA
Marilungo LuigiDELEGATOFEDERCACCIA
Marinozzi SauroDELEGATOARCICACCIA
Morelli FrancescoDELEGATOCOMUNE FERMO
Santarelli GiovanninoDELEGATOEKOCLUB INT.
Vergari EgidioDELEGATOPROVINCIA FM
Vitali BasilioDELEGATOEKOCLUB INT.
Vittori AlessandroDELEGATOCOPAGRI